di EquiEquipe
 

Christian Ahlmann sigla l’apertura di Jumping Verona 2011

Dalla gara d’apertura della tappa scaligera della Rolex FEI World Cup™ arriva una prima e piena conferma  dell’elevato livello tecnico e agonistico della manifestazione.
In vetta alla classifica della prima categoria, il Premio Prestige Italia, a tempo con ostacoli di altezza di 1,45 mt, si è infatti collocato Christian Ahlmann, vincitore della scorsa edizione della World Cup. Il tedesco, oggi in sella a Firth of Clyde, agli ostacoli ha fermato il cronometro sul tempo di 55,48  senza  penalità e preceduto l’amazzone finlandese Nina Fagerstrom con Mouse (55,72). Terzo posto per il n. 1 del Rolex Ranking, il canadese Eric Lamaze con Wang Chung (58,13). A pochi centesimi di secondo dal campione olimpico si sono piazzati il binomio belga Dirk Deemersman/Daimonds Billy (58,29) e il campione d’Europa in carica, lo svedese  Rolf-Goran Bengtsson con il suo stallone Carusso La Silla (58,47). Quinto e sesto posto rispettivamente per altri 2 top rider, il francese Michel Robert su Catapulte e lo svizzero Beat Mandli con Una Traviata.
Nota positiva per la nostra equitazione l’ottava piazza conquistata da Alberto Zorzi. Il cavaliere veneto, in sella a Carlotta, cavalla d’origine tedesca di 11 anni, ha chiuso la sua prova con un percorso netto e il tempo di 60,25.

Premio n. 1 - Prestige Italia
 
1) Christian Ahlmann               (GER)          Firth of Clyde       0/55,48
2) Nina Fagerstrom                  (FIN)           Mouse                  0/55,72
3) Eric Lamaze                         (CAN)          Wang Chung        0/58,13
4) Dirk Deemersman               (BEL)          Daimonds Billy      0/58,29
5) Rolf-Goran Bengtsson         (SWE)         Carusso La Silla    0/58,47 

Foto di Bruno De Lorenzo

 

 


       
         
Scrivi alla Redazione -- redazione@cavalcando.it