di Alberto Grossato
 
 
 
 

Tim Rieskamp-Goedeking batte Consorti e regala alla Germania il Gran Premio Arezzo Equestrain Centre

Ci ha creduto sino alla fine il folto pubblico dell'Arezzo Equestrain Centre che il Gran Premio finale del Toscana Tour 2012 si sarebbe concluso con l'inno di Mameli, ma l'ultimo concorrente della seconda manche, il tedesco Tim Reskamp-Goedeking sul castrone di otto anni Chopin (0/0 in 42.73), ha scalzato dalla pole position il senese Giovanni Consorti sullo stallone di dieci anni Silvestaras (0/0 in 43.46) e ha trionfato nella gara regina di domenica 15 aprile. La terza piazza è andata all'amazzone Katharina Offel per l'Ucraina in sella a Nobylis (0/0 in 44.23) e la quarta alla svizzera Claudia Gisler su Touchable (0/0 in 42.51) e a seguire l'agente del Corpo Forestale dello Stato Francesca Capponi su Stallone (1/0 in 42.51), Eleonora Zorzetto su Vumpaci vd Zuuthoeve (1/0 in 44.52) e Matteo Giunti su Bambino van't Zorgvliet (1/0 in 53.47). Nel Gran Premio del Silver Tour, categoria 145 mista l'Italia è prima con Luca Maria Moneta su Jesus de la Commune (0/0 in 39.24), seconda con Gianluca Palmizi su Corjulana (0/0 in 40.469 mentre in terza piazza si è inserito il campione belga Ludo Philippaerts su Chicago vd Moleneind (0/0 in 40.84). Alla tedesca Antonia Schnabel su Fair Play Double (0 in 56.09) è andata da 125 a tempo del Bronze Tour, in cui 2° è Rashid bin Ahmed Al Maktoum (UAE) su Dubai's Pride (0 in 57.48) e 3° la danese Eva Krag Pedersen su Chinatu LS la Silla (0 in 58.22) mentre nella 140 a punti del Gold Tour si è imposta per l'Ucraina Katharina Offel su Otello Star (65 in 49.76) seguita dalla svedese helena Lundback su Bukowskis Casi Honey Bay (65 in 50.86) e dal nostro Gianni Govoni su Amparo Z (65 in 51.73). Il neozelandese Bruce Goodin su Casino (0/0 in 34.23) è stato il migliore della 135 a fasi consecutive del Gold Tour, 2° si è piazzato l'italiano Natale Chiaudani su Milos du Plain (0/0 in 35.82) e 3° Katharina Offel (UKR) su Newton de Vains (0/0 in 36.56) mentre nella Juan Carlos Garcia su veloce Vituccio (0/0 in 38.00) ha trionfato nella 135 a barrage immediato del Gold Tour, in cui 2° è Andrea Messersi su Laerte del Mà (0/0 in 40.18) e 3° l'irlandese Peter Smyth su Willem (0/0 in 40.37). Nella 135 a barrage immediato del Silver Toru il migliore è stato il belga Pieter Clemens su Esprit van de Wellington (0/0 in 36.37), che si è lasciato alle spalle Gianni Govoni su W Delta Mossel Jantje (0/0 in 37.15) e l'inglese Anna Rees su Zilma D (0/0 in 49.75) mentre nella 135 a tempo del Silver Tour ha primeggiato Nicolas Luuduc su Nicotine Courcelle (0 in 59.89), 2° si è piazzata Eleonora Zorzetto su Pomme di F de Guldenboom (0/0 in 63.23) e 3° è Stefano Magaro su Ovatio Tame (0/0 in 64.00). La seconda vittoria di Luca Maria Moneta è maturata nella 130 a barrage immediato, dove il cavaliere milanese ha montato Askaban (0/0 in 33.92) e in cui 2° è risultato il tedesco Niklas Krieg su Carboni (0/0 in 34.32) e 3° la norvegese Sophie Roll Erichsen su Zurich (0/0 in 34.67) mentre nella 120 a fasi consecutive il migliore è stato Rashid bin Ahmed Al Moktoum su Sophia di san Giovanni (0/0 in 32.25) seguito da Maria Saveria Lensi su Cipriano (0/0 in 34.39) e dal belga Baptist Vansimaeys su Waldrino van het Schaarbroek (0/0 in 35.20). La 115 a barrage immediato del Bronze Tour è andata alla polacca Katarzyna Kuchejda su Cando (0/0 in 36.31), 2° è finita Chiara Zen su Anne Sterre (0/0 in 44.34) e 3° la norvegese Benedicthe Madland su Peanuts L (0/0 in 45.01) mentre nella 115 a fasi consecutive del Ch & Jun Bronze Tour ha vinto Taranto Van't Hertsveld montato da Mario Manzone per l'Italia (0/0 in 26.31), 2° è Kevin Angoli su Easy C (0/0 in 28.12) e 3° Pietro Lazzaro su Classic Lady (0/4 in 28.65). Per il Pony Tour il Gran Premio è stato vinto dal danese Sebastian Olesen su Westside ranger (0 in 74.23), seguito dallo svedese Gabriel Andersson su Good Time Girl (6 in 83.51) e dalla tedesca Laura Hetzel su Dancing Dream (8 in 68.78) mentre nella 115/120 a fasi consecutive l'Italia ha trionfato con Camilla Nencetti su King Cup (0/0 in 28.85) che ha lasciato in 2° piazza il danese Sebastian Olesen su Silverbella (0/10 in 43.04) e in 3° la danese Clara Hallundbaek su Saorsie (0/rit.).

E così dopo 4 settimane di gare si è concluso con successo il Toscana Tour 2012, tra i molti applausi del pubblico accorso a San Zeno dal 20 marzo al 15 aprile. La giornata di chiusura della kermesse equestre ha visto anche l'esibizione di Emanuele Bernardini e dei suoi splendidi falconi, la premiazione da parte dell'assessore del Comune di Arezzo Lucia De Robertis dei bambini delle scuole aretine che hanno partecipato al concorso “Il cavallo dei miei sogni” e la sfilata dei ragazzi “diversamente abili” del gruppo All Star Special Olympics dell'Arezzo Equestrian Centre.


 
     
         
Scrivi alla Redazione -- redazione@cavalcando.it