di Alberto Grossato
 
 
 
 

CSIO Belgio l'Italia vince la Coppa

Parte agguerrita l’Italia che, 9° a partire per la Nations Cup di Lummen (Belgio) ha schierato Juan Carlos Garcia (Bonzai van de Warande, 8/0), l’agente del Corpo Forestale Francesca Capponi (Stallone, 0/0), l’aviere scelto Luca Marziani (Wivina, 0/5) e Natale Chiaudani (Almero 12, 8/0).

Con un totale di 8 penalità, la bandiera tricolore ha lasciato dietro le 13 nazioni scese in campo per contendersi il primo CSIO di Promotional League, ideato dal nostro chef de piste Uliano Vezzani.

Alle spalle dell’Italia si sono piazzate: Belgio (12 penalità), Canada (12 penalità), Germania  (16 penalità), Messico  (16 penalità), Spagna  (16 penalità), Svizzera  (20 penalità), Gran Bretagna  (21 penalità), e Danimarca  (54 penalità). Olanda, Svezia, Australia, Irlanda e Qatar non si sono qualificate per il secondo giro.

Molto soddisfatto lo chef d’equipe Stefano Scaccabarozzi: “Non è mancato nulla. C’era lo spirito di squadra, il desiderio della vittoria e la buona forma dei binomi. La performance degli azzurri è stata ottima. Hanno confermato la fiducia che la Federazione aveva riposto su di loro, per questa prima sfida di Promotional”.

 

Nella stessa giornata, Luca Maria Moneta è stato protagonista, con il suo Jesus de la Comune, di un ottimo 3° posto nella 150 a tempo, vinta dal tedesco Gregory Wathelet in sella a Banda de Hus (62,00). Il nostro azzurro ha fermato il cronometro su 63,43.


 
     
         
Scrivi alla Redazione -- redazione@cavalcando.it